RACCOLTA E LAVORAZIONE

L’olio Ceraudo, il miglior olio di Calabria, è un olio pluripremiato, ottenuto da agricoltura biologica.

L’oliveto è la parte più consistente della nostra tenuta, si estende per 37 ettari. È coltivato con le autoctone carolea e tonda di Strongoli. 14.000 piante di ulivo, per una produzione potenziale di 400 quintali all’anno. La quantità di bottiglie prodotte, da 0,5 itri, varia a seconda delle annate.

Image alt

Nel 1981 ho iniziato una collaborazione decennale con l’Istituto di Ricerca Agroalimentare di Cosenza, per capire quale fosse il periodo migliore per la raccolta delle olive in base al microclima, al terreno e alle piante. Il risultato di questa ricerca è che le olive, anziché tra Novembre e Dicembre, vengono raccolte da metà Settembre. Questo anticipo di oltre un mese rispetto agli abituali tempi di raccolta permette di ottenere una qualità organolettica superiore.

La raccolta è meccanizzata, ma non completamente. Per le piante secolari si utilizzano i pettini. La forma di allevamento è a vaso e la molitura avviene immediatamente per preservare i profumi dell’olio e le proprietà del frutto. Il Frantoio, essendo di proprietà, è utilizzato solo per la produzione aziendale. La spremitura è a freddo a ciclo continuo».

Image alt

I nostri ulivi crescono in un clima ideale in quanto asciutto che limita la presenza della mosca olearia. Le olive vengono raccolte all’invaiatura e lavorate immediatamente per evitarne la decomposizione. In tutto il processo di produzione dell’olio sapienze millenarie e tecnologie all’avanguardia si fondono. Il risultato è un prodotto “naturale”: come l’acqua sgorga dalla sorgente, dall’oliva l’olio!

Image alt